Cinema d’azione e film d’azione.

Il cinema d’azione costituisce un genere cinematografico molto ampio e dai confini non sempre facilmente identificabili.

I film d’azione prediligono sequenze di azione fisica e spesso incredibile al posto di quelle di dialogo e di approfondimento della psicologia dei personaggi. Filoni classici di questo genere cinematografico sono il crime, il western e il mitologico.

Attualmente il film d’azione è un classico genere hollywoodiano dove la trama ruota intorno al conflitto, senza esclusione di colpi, tra un’eroe (il bene) e i suoi antagonisti (il male). Violenza, atleticità spesso al limite della fisica e un ampio uso di armi e di tecnologia completano il contesto.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema Shin Godzilla

SHIN GODZILLA

SHIN GODZILLA
(Hideaki ANNO – Shinji HIGUCHI, 2016)

Nel 2016 il leggendario Godzilla torna sul grande schermo per la trentunesima volta, sempre prodotto dalla Taho Company, ma non come ennesimo sequel del film capostipite del 1954 bensì come reboot che ne ridisegna le origini in un Giappone più contemporaneo. La regia è stata affidata a Hideaki Anno, noto per aver creato l’anime Neon Genesis Evangelion e il suo collaboratore di sempre Shinji Higuchi (che ne ha curato anche gli effetti speciali).

i cinenauti recensioni film serie tv cinema The Old Guard

THE OLD GUARD

THE OLD GUARD
(Gina PRINCE-BYTHEWOOD, 2020)

The Old Guard è un film d’azione del 2020 con elementi fantasy targato Netflix. La trama è incentrata su quattro soldati dotati di un dono che li rende speciali e di conseguenza vittime di chi vorrebbe il loro potere per arricchirsi. La storia è liberamente tratta dall’omonimo fumetto di Greg Rucka (che è anche lo sceneggiatore), The Old Guard 1 – Fuoco d’apertura.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema I mercenari dell'apocalisse

MERCENARI DELL’APOCALISSE

MERCENARI DELL’APOCALISSE
(Leandro LUCCHETTI, 1986)

Una decina di anni fa venni a sapere, leggendolo casualmente in un forum dedicato al cinema italiano, dell’uscita in DVD (ovviamente all’estero, vista la profonda crisi del settore in Italia) di ‘I mercenari dell’apocalisse’ di Leandro Lucchetti, la mia assoluta dedizione al cinema di guerra italiano degli anni ’80 mi portò immediatamente a cercare questa chicca, che oltretutto presentava la traccia audio originale, ma la cosa si rivelò più complicata del previsto.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema Mortal Kombat 2021

MORTAL KOMBAT (2021)

MORTAL KOMBAT
(Simon MCQUOID, 2021)

Il regno di Outworld ha vinto il torneo annuale di Mortal kombat contro i rappresentanti della Terra per 9 volte di seguito, la decima vittoria consecutiva significherebbe, da regolamento, l’annessione della Terra al regno di Outworld stesso. Lo stregone Shang Tsung, che comanda il manipolo di Outworld, invia i suoi sgherri, comandati dall’imbattibile ninja Subzero, a cercare i combattenti selezionati per rappresentare la Terra ed ucciderli, per avere la certezza assoluta di vincere il torneo.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema Vacanze per un massacro

VACANZE PER UN MASSACRO

VACANZE PER UN MASSACRO
(Fernando DI LEO, 1980)

Vacanze per un Massacro di Fernando di Leo, pur non essendo la sua opera migliore e pur presentando non pochi difetti, resta un film cult molto apprezzato dai fans del regista. Una storia “al massacro” in tutti i sensi, fisico e psicologico, prodotta con un budget bassissimo ma sorretta da una sapiente regia.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema Concorde Affair '79

CONCORDE AFFAIRE ’79

CONCORDE AFFAIRE ’79
(Ruggero DEODATO, 1979)

In un’epoca nella quale il volo supersonico appariva il futuro certo dell’aviazione civile, diversi film si occuparono del primo (ed ultimo, ad oggi) aeromobile di questo tipo in servizio su larga scala, il franco-britannico Concorde. Va ricordato come in realtà il contemporaneo Tupolev TU-144 sovietico, molto simile nell’aspetto all’omologo occidentale, ma più grande e più veloce, esordì qualche mese prima del Concorde, di esso però ci si scordò presto visto che fu poco più di un aeroplano dimostrativo, che venne rapidamente ritirato dal servizio a causa di una autonomia d’esercizio ancora più bassa di quella, già non da primato, del velivolo anglo-francese e, soprattutto, perché affetto da gravi problemi di instabilità a bassa velocità, che sfociarono in un paio di incidenti molto seri.

i cinenauti recensioni film serie tv cinema Alien Killer Miami Golem

ALIEN KILLER – MIAMI GOLEM

ALIEN KILLER – MIAMI GOLEM
(Alberto DE MARTINO, 1985)

Girata in assoluta economia da Alberto De Martino con lo pseudonimo di Martin Herbert, avvalendosi degli effetti speciali di Sergio Stivaletti e dell’interpretazione del compianto attore neozelandese David Warbeck questa produzione italoamericana di metà anni ’80 è nota con almeno 4 titoli alternativi, Alien killer, Cosmos killer, Miami Golem e Miami Horror . Si tratta del penultimo film del prolifico regista e sceneggiatore romano, attivo fin dagli anni ’60 in tutto l’arco del cinema di genere che ha caratterizzato il panorama italiano dell’epoca, dal mitologico al poliziesco, senza dimenticare il western ed ovviamente l’horror. E’ possibile imbattersi in Alien killer solo sulle reti Mediaset che ogni tanto lo ritrasmettono visto che risulta inedito sia in VHS che su supporto ottico.

Ransom stato di emergenza per un rapimento cinenauti recensioni film serie tv cinema azione spionaggio drammatico

RANSOM

RANSOM
(Caspar WREDE, 1975)

‘Ransom’ è l’ultima regia, di cinque totali, del finlandese Caspar Wrede, noto prevalentemente per la sua
sterminata produzione teatrale, legata in gran parte al ‘Royal Exchange theatre’ di Manchester, oltre che per qualche regia televisiva, soprattutto per la britannica ITV. Si tratta di una produzione inglese, con un
budget relativamente basso, targata British Lion Films, ma ambientata in Scandinavia, in particolare in Norvegia, con l’aeroporto di Oslo come location principale.

la isla minima cinenauti film thriller

LA ISLA MINIMA

LA ISLA MINIMA
(Alberto RODRIGUEZ, 2014)

1980: Pedro e Juan, detective di Madrid, vengono inviati in un piccola frazione dell’Andalusia per far luce sulla scomparsa di due ragazze; l’indagine non sarà priva di insidie e porterà alla luce torbidi retroscena, intersecandosi anche con la complicata transizione politica della nazione, che all’epoca era ancora in divenire…

La polizia ringrazia cinenauti stefano vanzina steno cinema dimenticato

LA POLIZIA RINGRAZIA

LA POLIZIA RINGRAZIA
(Stefano VANZINA, 1972).

Primo dei due soli film in cui il regista si firma con il suo nome reale e non con lo pseudonimo di Steno. Questo per differenziarlo dalla sua produzione rivolta essenzialmente alla commedia. Con questo lungometraggio ci troviamo, infatti, davanti ad un poliziesco dai toni drammatici. Film “politico” che, per i temi trattati, trovo assolutamente attuale e contemporaneo.