Vivere e morire a Los Angeles i cinenauti recensioni film serie tv cinema

VIVERE E MORIRE A LOS ANGELES

VIVERE E MORIRE A LOS ANGELES
(William FRIEDKIN, 1985)

Fautore di un cinema scolpito con la perizia dell’artigiano e la radicalità di una passione inesausta, William Friedkin è stato capace, tra trionfi abbacinanti e cadute fragorose, di lasciare comunque un segno indelebile; lo celebriamo, aa alcuni mesi dalla sua scomparsa, parlando in particolare di Vivere E Morire A Los Angeles, vertice e punto di non ritorno del poliziesco/noir, forse l’opera che, con la sua essenza anarchica e politicamente scorretta, lo rappresenta più compiutamente.

Cruising i cinenauti recensioni film serie tv cinema

CRUISING

CRUISING
(William FRIEDKIN, 1980)

Reduce da un paio di titoli belli quanto incompresi, William Friedkin apre gli anni ’80 girando Cruising, tratto dall’omonimo romanzo del giornalista del New York Times Gerald Walker, pubblicato nel 1970. E dimostra ancora, se ce ne fosse bisogno, di essere uno dei più grandi geni del cinema americano contemporaneo, uno dei pochi che si è sempre potuto permettere di andare controcorrente realizzando solamente quello che gli andava fare e come gli andava farlo.